CITTADINANZE ONORARIE

Conferimento Cittadinanza Onoraria a LEAH RABIN

Leah Rabin, è stata la moglie del primo ministro israeliano Yitzhak Rabin, assassinato nel 1995. Leah Rabin nacque a Königsberg nell'allora Prussia orientale tedesca. Emigrò con la famiglia in Palestina nel 1933. Nella Palestina sotto mandato britannico frequentò le scuole e conobbe il suo futuro marito, Yitzhak Rabin, che sposò nel 1948, anno della dichiarazione d'indipendenza israeliana. Nel 1977, con un'inchiesta del giornalista Dan Margalit pubblicata su Haaretz, venne accusata di essere titolare di un conto in dollari statunitensi presso una banca di Washington, illegale a quel tempo in Israele. Conseguentemente a questo scandalo il marito presentò le sue dimissioni da primo ministro. Leah appoggiò sempre gli sforzi del marito per risolvere i conflitti arabo-israeliani e portare la pace, continuando ad impegnarsi in questo senso anche dopo l'assassinio del marito. Supportò Shimon Peres alle elezioni israeliane del 1996, chiedendo agli elettori di votare per lui per fare sì che la morte del marito non fosse "accaduta invano".
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Sandro Staiano.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a MONSIGNOR FRANCESCO SAVERIO TOPPI

Francesco Saverio Toppi, nato a Brusciano il 26 giugno 1925, è stato un arcivescovo cattolico italiano. Fu ordinato sacerdote il 29 giugno 1948. Si diplomò alla Scuola Vaticana in biblioteconomia, nel 1949, e in archivistica, nel 1950; nel 1951 si laureò in storia ecclesiastica alla Pontificia Università Gregoriana. Superiore provinciale dei cappuccini di Napoli dal 1959 al 1968, dei cappuccini di Palermo dal 1971 al 1976, si recò più volte in America Latina e in Africa. Nominato arcivescovo-prelato di Pompei il 13 ottobre 1990, fu consacrato nel santuario di Pompei il 7 dicembre dello stesso anno. Arcivescovo-prelato emerito dal 17 febbraio 2001, si spense a Nola il 2 aprile 2007.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Sandro Staiano.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a CHIARA LUBICH

Silvia Chiara Lubich detta Chiara, cattolica italiana, è stata la fondatrice e prima presidente del Movimento dei Focolari. Esso ha come obiettivo l'unità fra i popoli, la fraternità universale. Chiara Lubich nacque a Trento, seconda di quattro figli. La madre era una fervente cattolica; il padre socialista. Perse il lavoro a causa della grave crisi economica del 1929 e la famiglia fu costretta a vivere anni di estrema povertà. Sin da giovanissima, Chiara diede lezioni private per mantenersi agli studi. Appassionata dalla ricerca della verità, iniziò gli studi di filosofia iscrivendosi all’università di Venezia. Fu costretta a interromperli dapprima a causa della guerra. Il 7 dicembre 1943, si consacrò con voti privati a Dio, scegliendolo come il "Tutto" della sua vita. È l'atto di nascita dell'Opera di Maria, movimento ecclesiale meglio conosciuto come dei Focolari. Durante la seconda guerra mondiale la sua casa fu distrutta dal violentissimo bombardamento che colpì duramente Trento il 13 maggio 1944. I suoi familiari sfollarono in montagna, mentre Chiara decise di rimanere in città per seguire quanto stava nascendo. Tra le macerie, alla ricerca delle sue compagne, nell’abbraccio a una donna impazzita dal dolore che le grida la morte dei suoi 4 familiari, avvertì la chiamata far suo il dolore dell'umanità. Decise che vivere l'insegnamento puro e primigenio del Vangelo sarebbe stata la più potente rivoluzione sociale attuabile. Chiara presto coinvolse un gruppo di amiche, che divenne il primo nucleo del movimento. Nel 1948 incontrò al parlamento lo scrittore, giornalista e deputato democristiano Igino Giordani, da lei poi ribattezzato Foco, ritenuto cofondatore del movimento per il suo contributo all'incarnazione nel sociale della spiritualità dell'unità. Dopo i tragici fatti della rivoluzione ungherese del 1956, Chiara Lubich raccolse l'appello di papa Pio XII, che chiedeva che il nome di Dio ritornasse “nelle piazze, nelle case, nelle fabbriche, nelle scuole”, facendo nascere i Volontari di Dio, laici che si impegnano a vivere in modo radicale la spiritualità evangelica dell'unità, mirando ad emulare nel nostro secolo la vita dei primi cristiani. Per la radicalità che li distingue, si impegnano ad alimentare costantemente attorno a loro la rivoluzione cristiana, in particolare attraverso la comunione dei beni e le opere di misericordia, che cercano di tradurre in opere sociali come espressione concreta del comandamento nuovo di Gesù: “Amatevi gli uni gli altri” (Gv 13, 34). Pochi anni dopo, nel 1962, papa Giovanni XXIII diede la prima approvazione al movimento. Il 2 novembre 2006, all'età di 86 anni, venne ricoverata per un paio di mesi al Policlinico Gemelli di Roma per un'infezione polmonare acuta. In quell'occasione papa Benedetto XVI le inviò la sua benedizione, assicurandole la sua preghiera. Il 10 marzo 2008 Chiara Lubich ebbe un aggravamento delle condizioni di salute e fu nuovamente ricoverata al Gemelli. Il 13 marzo 2008, non essendovi più nessuna possibilità di intervento da parte della medicina, chiese e ottenne di essere dimessa per poter tornare nella sua casa a Rocca di Papa, dove è morta serenamente il giorno dopo, all'età di 88 anni.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Sandro Staiano.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a JOSEP FE’LIX BALLESTEROS

Josep Fèlix Ballesteros i Casanova è nato a Tarragona il 27 dicembre 1959. E’ uno psicologo e politico. Sindaco di Tarragona dal 2007 e deputato provinciale.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a DON PIERINO GELMINI

Pietro Gelmini (Pozzuolo Martesana, 20 gennaio 1925 – Amelia, 12 agosto 2014), presbitero italiano, fondatore della Comunità incontro. Pierino (al secolo Pietro) appartenente alla famiglia dei Gelmini, fu ordinato prete nel 1949 e nel 1956 divenne parroco della chiesa di San Giuseppe a Bagno di Gavorrano (GR). Nel 1956 all'Abbazia Trappista delle tre fontane fondò le Acli (Associazioni Cristiane dei Lavoratori Italiani) con molti ragazzi e uomini del luogo. Nel 1963 iniziò un'attività rivolta all'accoglienza di ragazzi indigenti. Da viale Vaticano, nel 1969, si trasferì in una casa più ampia, all'Infernetto, vicino a Casal Palocco (RM). Mise quindi progressivamente a punto uno stile di vita e delle regole che costituirono l'ossatura e un'iniziale struttura organizzativa della Comunità Incontro. Si passava, così, dalla semplice attenzione al singolo all'elaborazione di un programma comunitario. Con l'apertura del Centro di Mulino Silla, il 27 settembre 1979, nasceva la prima realtà che darà l'impronta a tutti i Centri successivi. Attualmente, sono circa 200 le comunità presenti in tutte le regioni d'Italia e all'estero.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria al PROF. GIULIO TARRO

Giulio (Filippo Giacomo) Tarro, nato a Messina il 9 luglio 1938 si è laureato con lode in Medicina e Chirurgia all’Università di Napoli nel 1962. Capitano di Corvetta della Marina Militare Italiana e successivamente di Fregata. Professore di Virologia Oncologica dell’Università di Napoli e primario emerito dell’Ospedale “D. Cotugno”. Con Albert B. Sabin, per primi, hanno studiato l’associazione dei virus con alcuni tumori dell’uomo presso l’Università di Cincinnati, Ohio, dove Giulio Tarro è stato collaboratore di ricerca presso la divisione di virologia e ricerche per il cancro del Children Hospital (1965-68) e quindi assistant professor di ricerche pediatriche del College of Medicine (1968-69). Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e del National Cancer Institute (USA) a Frederick, Maryland, è stato antesignano della diagnosi e della terapia immunologica dei tumori e coordinatore dell’ipertermia extracorporea in pazienti con epatite C per il First Circle Medicine di Minneapolis. Ha scoperto la causa del cosiddetto “male oscuro di Napoli”, isolando il virus respiratorio sinciziale nei bambini affetti da bronchiolite. Grande ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica, ha ottenuto numerosissimi riconoscimenti. Nel 1996 è diventato giornalista pubblicista ed è iscritto all’albo dei giornalisti; ha ricevuto la “scheda di autorità” (autore) del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per le numerose pubblicazioni scientifiche e divulgative. Presidente a vita della Fondazione de Beaumont Bonelli (DPR 3-1-78) per le ricerche sul cancro e della Commissione sulle Biotecnologie della Virosfera, WABT (Accademia Mondiale di Tecnologie Biomediche) UNESCO. Professore aggiunto del Dipartimento di Biologia alla Temple University di Philadelphia, è stato presidente della Società Consortile della Regione Campania, Centro Tecnologie e Ambiente (CCTA) e della Lega Internazionale dei Medici contro la Vivisezione (LIMAV). Negli anni 1995-98 è stato membro del Comitato Nazionale di Bioetica dalla Presidenza del Consiglio. Nominato, con decreto del Ministro della Salute 20-05-2015, Componente del Comitato Tecnico Sanitario Nazionale nella sezione Lotta contro l’AIDS. Direttore responsabile del Journal of Vaccine Research and Development, Singapore.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a BEATO SUANG SUENG

Baek Sang- seung, nato il 12 dicembre 1935 a Gyeongj. Eletto nel 2002 alla carica di Sindaco di Gyeongju, in Corea del Sud. È membro del Grand National Party. Laureatosi presso l'Università della Corea, ha continuato gli studi di specializzazione nel campo amministrativo all'Università Nazionale di Seoul.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria ad ANGELO R. BIANCO

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1958 presso l’ Università Federico II di Napoli, il Professore ha sviluppato la sua carriera didattico – scientifica e clinica presso l’Istituto di Patologia Speciale Medica e Metodologia Clinica dell’Università di Napoli. Dal primo novembre del 1980 è Professore Ordinario di Oncologia Medica e Primario della Divisione di Oncologia Medica. L’Oncologia Medica, è nata in Italia nel 1980, con la sua “chiamata” a professore ordinario; senza l’iniziativa pionieristica del prof. Bianco l’Oncologia non sarebbe mai diventata disciplina d’insegnamento universitario.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria ad ANTONIO RASTRELLI

Antonio Rastrelli, nato a Portici il 15 ottobre del 1927. Laureato in Giurisprudenza, avvocato amministrativista, dirigente d'azienda, paladino della lotta contro l'usura ed attuale presidente della Consulta Nazionale Antiusura. Iniziò a fare politica nel 1948, quando si iscrisse al Movimento Sociale Italiano, di cui presto divenne un dirigente a Napoli. Fu a lungo anche dirigente sindacale della Cisnal. Per anni consigliere provinciale e Capogruppo del M.S.I. al Consiglio Comunale di Napoli, venne eletto per la prima volta senatore nel 1979. Fu rieletto nel 1983 e nel 1987, e nel 1992, restando in Senato fino al 1994. Ha fatto parte della Commissione stragi. Vice capogruppo del MSI al Senato dal 9 luglio 1987 al 22 aprile 1992. Durante la segreteria nazionale di Pino Rauti, è stato segretario amministrativo nazionale del MSI-DN. Dopo il passaggio dal M.S.I. ad Alleanza Nazionale, nel 1994, fu eletto alla Camera nel collegio Napoli-Vomero, e fu nominato Sottosegretario al Tesoro del primo governo Berlusconi. Nel gennaio 1995 aderì alla svolta di Fiuggi di AN e si candidò per l'elezione diretta alla presidenza della Regione Campania e, sostenuto da una coalizione di centrodestra, riuscì a vincere. Alle elezioni regionali del 2000 si candidò per un nuovo mandato alla presidenza della Campania, ma venne sconfitto, divenendo consigliere regionale. Nel 2001 si dimise dal Consiglio regionale della Campania, in quanto eletto, all'unanimità dal Parlamento e su indicazione del Presidente della Repubblica Ciampi, membro laico del Consiglio di presidenza della giustizia amministrativa, carica ricoperta fino al 2006. Nel novembre del 2007 ufficializzò il suo passaggio alla nuova formazione politica La Destra, guidata da Francesco Storace.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a GRAZIANO ZIZZI

Nato a Roma il 29 gennaio del 1967. Grande umanità e simpatia: doti quasi naturali che Graziano aveva ereditato dal padre Pietro (studioso di antropologia culturale, autore di importanti libri di storia locale e corrispondente della Gazzetta), che lo hanno subito fatto amare dalla sua gente. La stessa che lo avrebbe poi votato a sindaco con una valanga di voti già al primo turno nel 2007. Sindaco di Latiano, a capo di una giunta di centrosinistra, muore a soli 42 anni a seguito di un grave incidente.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a JOAN MIQUEL NADAL I MALE’

Joan Miquel Nadal i Malé è nato a Tarragona il 24 agosto del 1950. Avvocato catalano, sindaco di Tarragona dal 1989 alla fine del 2007.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a S.E. SABRI ATEYEH

Ambasciatore palestinese.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a CLAUDIO BAGLIONI

Claudio Enrico Paolo Baglioni, nato a Roma il 16 maggio del 1951 è un cantautore e conduttore televisivo italiano. Nella sua carriera si è affrancato gradualmente dalla denominazione di cantante puramente melodico, dettata dai suoi esordi, diventando artista poliedrico e innovativo e ciò in virtù di una continua evoluzione di testi e musica che gli ha permesso di unire più generazioni di ascoltatori raggiungendo una vasta popolarità. Ha raggiunto il suo massimo successo commerciale con l'album La vita è adesso, rimasto per 27 settimane in cima alle classifiche italiane. Ha venduto oltre 55 milioni di dischi nel mondo.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a OSCAR LUIGI SCALFARO

Oscar Luigi Scalfaro, nato a Novara il 9 settembre del 1918. E’ stato un politico e magistrato italiano, nono presidente della Repubblica dal 1992 al 1999. Fu eletto deputato ininterrottamente dal 1946 al 1992, quando, durante la sua presidenza della Camera dei deputati, fu eletto Presidente della Repubblica. In precedenza era stato Ministro dell'interno nel Governo Craxi I, nel Governo Craxi II e nel Governo Fanfani VI, fu anche Ministro dell'Istruzione nel Governo Andreotti II. Come Capo dello Stato ha conferito l'incarico a sei Presidenti del consiglio: Giuliano Amato (1992-1993), Carlo Azeglio Ciampi (1993-1994), Silvio Berlusconi (1994-1995), Lamberto Dini (1995-1996), Romano Prodi (1996-1998) e Massimo D'Alema (1998-2000). Scalfaro, insieme a Sandro Pertini (che presiedette come membro anziano il Senato nel 1987) ed Enrico De Nicola (presidente della Camera, del Senato e della Repubblica dal 1º gennaio all'11 maggio 1948), è stato presidente della Repubblica e presidente della Camera, oltre ad avere presieduto provvisoriamente il Senato all'inizio della XV legislatura. All’età di 94 anni muore a Roma il 29 gennaio 2012.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a ROBERTO JUCCI

Roberto Jucci, nato a Cassino il 19 febbraio del 1926. E’un generale italiano, ex Comandante generale dell'Arma dei Carabinieri. Uscito dall'accademia militare di Modena è nominato ufficiale in SPE. Negli anni settanta del XX secolo è a capo del SIOS dell'Esercito Italiano, prima colonnello e poi generale di brigata. Insieme al capo del SID di allora Vito Miceli, aveva sventato un golpe contro il Colonnello Mu'ammar Gheddafi. Nel 1975 è nominato generale di divisione e destinato al comando della divisione meccanizzata "Mantova" fino al 1986. Promosso generale di corpo d'Armata, è comandante generale dell'Arma dei Carabinieri dal gennaio 1986 all'aprile 1989. Nel 2000 la giunta regionale siciliana lo nominò Commissario straordinario per l'emergenza idrica in Sicilia, dove restò fino al 2001. Nel 2002 è alla guida di una struttura per le emergenze del Dipartimento per la protezione civile. È poi a capo di una struttura di coordinamento e di supporto ai commissari delle regioni colpite dall'emergenza rifiuti del ministero dell'Ambiente. Nel 2008 è stato nominato Alto commissario per la bonifica del fiume Sarno.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a DON LUIGI MEROLA

Luigi Merola, nato a Villaricca il 14 dicembre del 1972. E’ un presbitero e scrittore italiano, noto per il suo impegno civico e in particolar modo per la sua opposizione alla camorra. Frequenta il Seminario minore Paolo VI e il Seminario maggiore Ascalesi di Napoli. È ordinato sacerdote il 22 giugno del 1997. Laureato (1996) e specializzato (1999) in teologia spirituale presso la facoltà teologica dell'Italia meridionale San Luigi, è assegnato, come prima destinazione, nella parrocchia di San Ludovico d'Angiò di Marano di Napoli, in qualità di viceparroco, dove resta fino al 30 settembre 2000. Qui porta avanti un folto gruppo di Azione Cattolica, organizza con i giovani l'assistenza serale ai barboni e ai senza dimora della Stazione Centrale di Napoli e si dedica all'educazione dei bambini più disagiati, organizzando un oratorio molto attivo e promuovendo la lotta contro l'usura. Dal 1º ottobre del 2000 viene assegnato, prima come viceparroco e poi, dal 1º aprile 2004, come parroco in solidum, presso la parrocchia di San Giorgio Maggiore, nel quartiere napoletano di Forcella, dove resta per sette anni, fino al 24 giugno del 2007. La sua attività è rivolta specialmente ai bambini, che hanno la parrocchia come unico punto di aggregazione e di alternativa alla strada. Si adopera e promuove, tutti i pomeriggi, un doposcuola e si impegna per il riscatto civile e sociale del quartiere creando corsi di informatizzazione, musica, ballo, canto e laboratori di teatro. Intanto si laurea e si specializza in scienze sociali (2007) presso l'Università degli Studi G. Marconi di Roma. Il 14 dicembre 2007 a Napoli, nel quartiere Arenaccia, fonda la fondazione di recupero minorile a VOCE d'è CREATURE, della quale è tuttora presidente. La fondazione è stata voluta da don Merola per i ragazzi a rischio e in particolare per quelli che si sono allontanati dalla scuola. La frequentano in ottanta, tra i sei e i diciotto anni, altri quaranta sono nella sezione distaccata tra Pompei e Castellammare di Stabia; nelle due sedi si tengono lezioni di recupero scolastico, laboratori musicali (batteria, piano, chitarra) e teatrali, corsi di informatica, danza, sport e di formazione e lavoro. Dal 1º settembre 2010 al 31 marzo 2013 è stato parroco della chiesa di San Carlo Borromeo alle Brecce, in via Galileo Ferraris a Napoli. Dal 2010 è cappellano alla Stazione Centrale di Napoli.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria ad ALBERTO DEL GENIO

Alberto Del Genio, 65 anni, decano dei clinici chirurgici, specializzato nelle malattie dell’esofago, 875 pubblicazioni, ed internazionalmente fra i docenti di maggior lustro della Facoltà di Medicina della SUN (Seconda Università di Napoli).
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria al Dott. GIORGETTO GIUGIARO

Nato a Garessio il 7 agosto del 1938, è un designer e imprenditore italiano. All'età di 14 anni, nel 1952, si trasferisce a Torino dove prosegue la sua educazione scolastica nel campo delle belle arti e del disegno tecnico. All'età di 17 anni viene assunto dall'ing. Dante Giacosa alla FIAT entrando a far parte del Centro Stile della casa torinese. Il passo successivo della sua carriera è datato 1959 quando Nuccio Bertone assume il ventunenne disegnatore nella sua impresa. Vi resterà per oltre 5 anni, fino al novembre 1965, quando passa ad un'altra famosa carrozzeria italiana, la Ghia. Nel 1968 il grande passaggio all'imprenditorialità con la fondazione della Italdesign Giugiaro, società con l'ambizione di fornire all'industria automobilistica dei servizi completi, dalla progettazione delle nuove autovetture alle prime prove e ad un'assistenza su vari fronti. Da qualche decennio la società si è spostata da Torino alla vicina Moncalieri. Attualmente dalla capogruppo si è sviluppata anche una divisione, la Giugiaro Design la cui attività è focalizzata sull'industrial e transport design.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria al Patriarca latino di Gerusalemme FOUAD TWALl

FOUAD BOUTROS IBRAHIM TWAL Nato a Madaba il 23 ottobre del 1940 è un patriarca cattolico giordano. Entrato nel seminario di Beit Jala, presso Gerusalemme, nel 1959, viene ordinato sacerdote il 29 giugno 1966. Nel 1975 consegue la licenza in diritto canonico presso la Pontificia Università Lateranense, e nel 1977 inizia la carriera diplomatica, che lo porterà in Honduras, Germania e Perù, che terminerà nel 1992. Il 30 maggio 1992 è nominato, da papa Giovanni Paolo II, vescovo della prelatura territoriale di Tunisi: diventa, così, il primo vescovo arabo di un paese del Nord Africa. Riceve l'ordinazione episcopale il 22 luglio successivo dalle mani del patriarca di Gerusalemme dei Latini Michel Sabbah. Il 31 maggio 1995 la prelatura territoriale di Tunisi diventa diocesi e contemporaneamente Twal riceve il titolo ad personam di arcivescovo. L'8 settembre 2005 è nominato arcivescovo coadiutore del patriarca di Gerusalemme dei Latini e nel marzo 2006 è nominato presidente dell'Università di Betlemme. Il 21 giugno 2008 diviene patriarca di Gerusalemme.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a RAYMOND JAMES RAY O’CONNOR

Nato il 6 marzo del 1926, in Australia, è stato il 22 ° Premier dell'Australia occidentale, dal 1982 al 1983. Nel 1991, è stato condannato per frode e ha scontato una pena detentiva di sei mesi. Muore nel 2013 all’età di 86 anni.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria al Presidente del Consiglio MARIO MONTI

Nato a Varese il 19 marzo del 1943, è un economista, accademico e politico italiano. È senatore a vita dal 9 novembre 2011, e dal 16 novembre 2011 fino al 28 aprile 2013 è stato Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana a capo del rispettivo governo Monti, conservando inizialmente l'incarico anche di Ministro dell'economia e delle finanze dello stesso governo; lascia successivamente l'incarico al dicastero economico a Vittorio Grilli l'11 luglio 2012. Il 21 dicembre dello stesso anno rassegna le sue dimissioni da capo del Governo, rimanendo in carica per il disbrigo degli affari correnti; a seguito delle dimissioni di Giulio Terzi di Sant'Agata, assume ad interim l'incarico di Ministro degli affari esteri dal 26 marzo al 28 aprile 2013. Presidente dell'Università Bocconi dal 1994, Monti è stato commissario europeo per il mercato interno tra il 1995 e il 1999 nella Commissione Santer; sotto la Commissione Prodi ha rivestito il ruolo di commissario europeo per la concorrenza fino al 2004.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a MAHMUD ABBAS (conosciuto anche come ABU MAZEN)

Conosciuto anche con la kunya Abū Māzen è nato a Safad il 26 marzo 1935. Politico palestinese, Presidente dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina, dell'Autorità Nazionale Palestinese e dello Stato di Palestina. È stato tra i fondatori dell'organizzazione al-Fatah ed è entrato nel Consiglio Nazionale Palestinese nel 1968; nel 1981 è divenuto membro dell'Organizzazione per la Liberazione della Palestina. Ha partecipato ai colloqui di pace di Madrid del 1991 e di Oslo del 1993, in cui ha ricoperto il ruolo chiave di coordinatore. Nel 1996 ha assunto la carica di Segretario Generale del Comitato Esecutivo dell'OLP. Nel 2003 è divenuto Primo Ministro, carica questa mantenuta per poco tempo, a causa di frequenti contrasti con i gruppi più radicali e con lo stesso Yāser ʿArafāt. Il 15 gennaio 2005 è stato eletto alla presidenza dell'Autorità Nazionale Palestinese.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a CLAUDIA COLACIONE (in arte CLAUDIA KOLL)

Claudia Maria Rosaria Colacione, in arte Claudia Koll, nata a Roma il17 maggio 1965, è un'attrice italiana. Dopo aver frequentato il liceo classico Orazio a Roma, frequenta diversi corsi di teatro e ha un paio di piccole parti, finché nel 1992 viene scelta da Tinto Brass per la parte della protagonista in Così fan tutte. Sul piccolo schermo, nel 1995, viene chiamata da Pippo Baudo per presentare, assieme a lui e ad Anna Falchi, il Festival di Sanremo. Questa partecipazione permette alla Koll di costruirsi un personaggio mediatico più "rassicurante" e prelude ai successivi ruoli nelle fiction televisive: dal 1997 infatti è protagonista, insieme a Nino Manfredi, della fortunata serie Linda e il brigadiere, subito seguita da L'impero e da Valeria medico legale. Quest'ultima fiction, però, anche in seguito a una seconda stagione fallimentare sul piano degli ascolti, viene criticata dalla Koll stessa che esprime il desiderio di misurarsi in ruoli diversi. È il periodo in cui l'attrice vive una conversione: la Koll diventa una fervente cattolica e inizia a cercare parti che si addicano a questo suo nuovo sentire. Oltre al teatro, che ha sempre praticato nel corso degli anni, recita dunque in film-tv a tema religioso come Maria Goretti e San Pietro. Negli anni 2000, alcune situazioni personali l'hanno portata ad avvicinarsi alla fede cattolica. In questo percorso hanno avuto un ruolo importante le letture d'infanzia della mistica carmelitana Teresa di Lisieux che le hanno suggerito il concetto di alleggerirsi dei fardelli pesanti, dei bisogni indotti e del superfluo per vivere più pienamente la dimensione spirituale della vita. La svolta avviene durante il Giubileo del 2000, quando accompagna la sua amica e coach americana a San Pietro per passare la Porta Santa. Nel 2005 decide di fondare l'associazione ONLUS "Le opere del Padre", con lo scopo di aiutare le persone con particolari sofferenze sia fisiche che psicologiche, soprattutto in Africa.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Claudio D'Alessio.

Conferimento Cittadinanza Onoraria al Maestro ADRIAN MABEN

Regista scozzese naturalizzato francese. È noto per aver diretto il film Pink Floyd: Live at Pompeii e per aver girato una serie di documentari su alcuni artisti. Essendo la sua figura, ormai, legata al celebre film-concerto dei Pink Floyd, nonché alla stessa Pompei (a cui egli stesso ha dichiarato di fare visita periodicamente), nel luglio 2015 ha ricevuto la cittadinanza onoraria di Pompei per meriti artistici e viene spesso invitato sul posto come ospite ad eventi dedicati al celebre quartetto inglese. Parla discretamente italiano.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Ferdinando Uliano.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a MARIO TORELLI

Nato a Roma il 12 maggio 1937, è un archeologo italiano, docente di Archeologia e Storia dell'Arte greca e romana all'Università di Perugia. È stato allievo di Ranuccio Bianchi Bandinelli e di Massimo Pallottino. Ha ricoperto numerosi incarichi nel corso della sua vita professionale, iniziando come assistente presso il Centro per la storia dell'arte antica di Roma (1960 - 1962), per diventare poi ispettore archeologo presso la Soprintendenza all'Antichità dell'Etruria Meridionale con incarico presso il Museo di Villa Giulia a Roma (1964 - 1969), Veio e Gravisca. Nel 1969 è nominato docente di Archeologia e di Storia dell'Arte greca e romana presso l'Università di Cagliari, cattedra che ha ricoperto fino al 1973. Dal 1975 al 2010 è stato docente di Archeologia e Storia dell'Arte greca e romana presso l'Università di Perugia.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Ferdinando Uliano.

Conferimento Cittadinanza Onoraria a DAVID JON GILMOUR

Nato a Cambridge il 6 marzo 1946, è un cantautore, polistrumentista, compositore e produttore discografico britannico. Dal 1968 al 1995 è stato il chitarrista e cantante dello storico gruppo inglese Pink Floyd, con cui è diventato uno dei più influenti e celebri chitarristi del rock. Insieme al suo lavoro con i Pink Floyd e anche successivamente, Gilmour ha lavorato come produttore discografico per molti artisti, ha intrapreso, con successo, una carriera da solista e ha partecipato come membro attivo a varie organizzazioni di beneficenza. La rivista Rolling Stone ha inserito David Gilmour al 14º posto nella lista dei migliori chitarristi di sempre.
Cittadinanza onoraria voluta dal sindaco Ferdinando Uliano.

Condividi anche tu..